Image Image Image Image Image

CONDIVISIONI

Ciò che alcune persone raccontano della loro esperienza
  • Due esperienze di meditazione in acqua che mi hanno cambiato la vita. L’esperienza dello scioglimento delle convinzioni, per anni trascinate sulle spalle, dalle quali mi sentivo ingabbiata, allo stesso tempo attirata perchè rappresentavano la mia identità.
    L’acqua con la sua forza dolce le ha dissolte.
    Poi l’esperienza della nascita, una sensazione di purezza, la purezza dell’anima, quella che si avverte ogni volta che, con un semplice respiro, ci uniamo alla nostra essenza.

  • Volevo condividere l’esperienza con i maestri Giovanni ed Anna.
    In quedi due giorni era come se il tempo si fosse fermato, era come di stare insieme nell’uno con gioia e gentilezza. Era come in verità se non esistessero più maestri ed alievi, ma eravamo un unico movimento fuori come dentro l’acqua. Porto dentro me questa eperienza che mi ha nutrito ed insegnato allo stesso tempo.
    GRAZIE.
    Alessandro

  • E’ stata una così pregnante esperienza che vorrei proseguire.
    Nei giorni successivi alla pratica sono rimasta in uno stato molto particolare e piacevole di vivida quiete interiore, di immobilità e neutralità verso ciò che mi circondava, piano piano si è poi trasformato ma ha lasciato un segno importante…..appena “sfuoco” dentro di me è subito lì!
    Mi piacerebbe anche capire meglio come informare l’acqua, intuisco che dipenda dal mio stato di presenza ma non mi sembra sufficiente…
    Сome devo fare?
    Grazie di cuore.
    Lucia

  • Per me la meditazione in acqua me ha portato la scelta di immergere plenamente nella vita. Ho visto la forte resistenza de la mente a la vita. L`acqua mi ha insegnato a abbracciare la vita con cura. Ha stato una grande trasformazione.
    Sono molto ringraziata.
    Olatz.

  • Dopo la bellissima esperienza di sabato, domenica mattina mi sono svegliata stanchissima e piena di dolori.
    Mi sono ricordata che qualche anno fa ho fatto un brutto incidente col motorino, e da domenica ho una sorta di indolenzimento negli stessi punti che mi ferii all’epoca. Mi sembra incredibile, ma ancora una volta mi rendo conto che non c’è alcuna differenza tra chi “riceve” e chi “guida” la meditazione.
    In acqua siamo tutti coinvolti in un processo di guarigione, anche se gran parte di ciò che accade la mia mente razionale non lo capisce.
    E’ stata un’esperienza molto intensa e nutriente: ho intenzione di partecipare ancora.

    Marina

  • Finalmente comprendo perché per permettere la “vita” è necessario morire a se stessi.
 Due esperienze di meditazione in acqua che mi hanno cambiato la vita. L’esperienza dello scioglimento delle convinzioni, per anni trascinate sulle spalle, dalle quali mi sentivo ingabbiata, allo stesso tempo attirata perchè rappresentavano la mia identità. L’acqua con la sua forza dolce le ha dissolte.
    Poi l’esperienza della nascita, una sensazione di purezza, la purezza dell’anima, quella che si avverte ogni volta che, con un semplice respiro, ci uniamo alla nostra essenza.

    Floriana

  • Scivolo in acqua e ascolto il corpo… si espande, si contrae, ruota, dondola si libera.
    Ogni articolazione si tende si apre e lascia fluire.
    Sono un anemone che fiorisce ad ogni respiro. Corpi che sanno abbracciare mi avvolgono in una danza.
    Il gioco mi anima, la vita mi prende e io ci sono così, senza tempo, libera…mente

    Giusy

  • AWA è proprio una pratica straordinaria, consente di ricontattare quella dimensione del femminile che inconsciamente sempre cerchiamo anche se la cultura odierna ci insegna a rimanere in superficie, ci insegna che è giusto “farcela” da soli e così ci irrigidisce; è proprio vero invece che la vita è sempre lì ad accoglierci, e questo non ha niente a che vedere con il nostro valore di individui: è qualcosa di eternamente presente sullo sfondo, sia che ci abbandoniamo come sassi nel profondo, sia che restiamo a galleggiare come foglie che si lasciano cullare insieme a tutto il resto, siamo immersi in un grande movimento, siamo insieme a questa grande forza che tutto permea e tutto contiene, come l’oceano,
    come l’acqua che tutto abbraccia e tutto permea, siamo parte di questa grande danza e non siamo soli…

    Marco

  • La meditazione in acqua è arrivata da pochi mesi e niente è più come prima.
    L’acqua ha sciolto e portato via molto dolore, molti attaccamenti inutili e anche u po’ di liquidi superflui nel corpo.
    Ora di fronte a un ostacolo so cosa fare, da uno spazio di presenza e resa non c’è attrito e l’ego non ha nutrimento.
    Ora che dire amici acquatici, se non che la vita è semplice.

    Lila